Caricamento

Herpes labiale

 

Guida per curare l'herpes labiale

Herpes labiale1. La prima cosada fare è applicare alla comparsa dei primi sintomi dell’herpes (pizzicore, dolore al labbro,...) una crema a base di aciclovir (p. es. Acyclovir®, Zovirax® o il generico corrispondente) sulla zona interessata dall'herpes labiale.

Applicare una quantità pari a una capocchia di spillo di tale crema e ripetere l’applicazione ogni 4 ore, con una pausa durante la notte.

melissa herpes labiale2. Successivamente, una volta che le vescicole sono chiaramente visibili, è possibile continuare con l’applicazione di una crema a base di aciclovir o di un altro antivirale (valaciclovir,...) ma è possibile anche utilizzare una crema a base di solfato di zinco per seccare le vescicole dell’herpes (da utilizzare preferibilmente fin dai primi sintomi) o dei patch invisibili (p. es. Compeed® Herpes), efficace per favorire il processo di cicatrizzazione.

È anche possibile usare una crema a base di melissa come alternativa naturale.

Malattie Herpes labiale3. Infine, per tutta la durata dell'herpes labiale e dei sintomi sgradevoli, l'applicazione di un cubetto di ghiaccio sulle vescicole dell’herpes permette di calmare i dolori e di rallentare lo sviluppo del virus.
 
Definizione herpes labiale
 
L’herpes labiale è una malattia infettiva causata da un virus(DNA virus), chiamato herpes simplex di tipo I (=HSV1); anche il virus herpes simplex di tipo II(=HSV2) può talvolta essere la causa un herpes labiale, anche se normalmente è responsabile dell’herpes genitale.
 
Si tratta di una malattia infettivache può essere molto contagiosain caso di contatti diretti con le lesioni da una persona all’altra o in caso di secrezione di saliva (goccioline).
 
Bisogna notare che il virus HSV1 può rimanere “nascosto” nei gangli nervosi alla base del collo e può (ri)apparire in qualsiasi momento.
 
Epidemiologia herpes labiale
 
Si ritiene che tra il 70 e il 90% (90% in Svizzera o negli Stati Uniti) degli adulti in tutto il mondo siano portatori del virus dell’herpes HSV-1, senza, però, che la malattia si manifesti in tutti i casi: l’herpes, infatti, si sviluppa solo in circa il 10% delle persone (vedi sotto cause herpes labiale per capire perché).
 
Uno studio ha mostrato che il 50% dei bambini ha già contratto il virus dell’herpes labiale prima dell'età di 12 anni. I bambini hanno l'abitudine di mettere gli oggetti in bocca e bevono spesso dal bicchiere di un’altra persona (per esempio di un adulto).
 
La malattia, nella sua forma sintomatica (visibile e dolorosa), si verifica in genere sotto forma di attacchi che colpiscono 4-6 volte l'anno.
 
Cause herpes labiale
 
L’herpes labiale è causata da un virus (HSV1 generalmente) e si trasmette per contratto diretto tra due persone.
Si deve sapere che gran parte della popolazione è portatrice del virus dell’herpes labiale (HSV 1), ma solo alcuni sviluppano la malattia. La genetica spiega questa differenza tra gli individui nella comparsa o meno dell’herpes labiale (vedi sotto per i dettagli).
cause herpes labialePerché solo una parte della popolazione sviluppa l'herpes labiale?
Nell'ottobre 2011 i ricercatori statunitensi delle Università della Utah School of Medicine a Salt Lake City e della University of Massachusetts Medical School di Worcester hanno dimostrato che il motivo è probabilmente riconducibile a fattori genetici.
In effetti, questi ricercatori hanno dimostrato che il gene C21orf91 sul cromosoma 21 presenterebbe diverse varianti e le differenze in questo gene spiegherebbero perché alcune persone sviluppano la malattia con sintomi mentre altri non presentano alcun sintomo pur essendo a loro volta portatori del virus.

Una volta che una persona ha contratto il virus esistono alcuni fattori che ne possono scatenare la comparsa, come per esempio:

 
- i raggi del sole, in particolare gli UVB, (>> vedi la nostra pagina speciale sul sole e la pelle) ma anche i raggi UV sintetici (solarium). Il sole è responsabile del 25% delle recidive
 
- le malattie infettivecome: influenza, sindrome influenzale, raffreddore,...
 
- febbre (spesso per un indebolimento del sistema immunitario)
 
- problemi psichici o nervosi, come per esempiolo stress (troppo lavoro,...) o un eccesso di emozioni
 
- la fatica (anche dopo un cambiamento di orari o jet-lag al ritorno dalle vacanze,...)
 
- il freddo
 
- le scottature, in particolare a livello della bocca (dopo un’esposizione al sole e la comparsa di vesciche)
 
- un indebolimento del sistema immunitario, per esempio in caso di forte affaticamento o di malattie che coinvolgono il sistema immunitario (AIDS,...)
 
- il ciclo (mestruazioni) e la gravidanza (variazioni ormonali)
 
Sintomi herpes labiale
 
- L’herpes è caratterizzato generalmente da piccole vescicole che compaiono inizialmente con l’emissione di un liquido chiaro e di un rossore intorno alle vescicole, poi queste diventano rapidamente opache, si rompono e si forma una crosticina giallastra.
 
L’herpes si secca generalmente 8 giorni. L'herpes labiale non lascia normalmente cicatrici.
Il dolore a livello di vescicole è spesso pungente (formicolio), brucia e fa molto prurito, fastidi che possono durare per più giorni (di norma 7-10 giorni).
 
Anche affaticamento, mal di testa e febbre possono talvolta comparire in caso di herpes.
 
Tempo di incubazione dell’herpes labiale
Come sappiamo, la maggioranza delle persone (90%) è portatrice del virus dell’herpes labiale e già all'età di 12 anni il 50% dei bambini sarebbe portatore del virus. Tuttavia, se si dovesse essere contagiati dal virus (primo contagio) è interessante notare che il tempo di incubazione va da 3 a 7 giorni. Ciò significa che se si dovessero sviluppare i sintomi dell’herpes labiale (che non è affatto detto in tutti i casi) ci vorranno tra i 3 e i 7 giorni per vedere comparire i primi sintomi dell'infezione (giorno 0). E’ bene sapere anche che in questa fase (da 3 a 7 giorni) non si è contagiosi.
 
Diagnosi herpes labiale
 
Il medico effettua la diagnosi dell’herpes labiale dopo una visita e facendo delle domande mirate (in particolare sulla trasmissione). Di solito non sono necessari esami del sangue o ulteriori analisi per diagnosticare questa malattia.
 
Complicazioni herpes labiale
 
L’herpes è nella maggior parte dei casi una malattia benigna. Tuttavia, il virus dell’herpes presente intorno alla bocca può propagarsi ad altre parti del viso o del corpo. Per esempio, un herpes a livello degli occhi richiede certamente una visita del medico.
Le persone immunodepresse (AIDS,…) possono presentare complicazioni più gravi rispetto a un paziente normale.
 
Trattamento herpes labiale
 
In caso di herpes, applicate una crema appropriata dalla comparsa dell’herpes, o quando avvertite i primi pizzicori.
 
Le creme contro l'herpes sono spesso composte da un agente antivirale (farmaci analoghi ai nucleosidi), il più conosciuto e tra i più efficaci è il principio attivo aciclovir.
 
Osservazione sulle pomate a base di aciclovir: alcune autorità sanitarie ritengono che questa preparazione a base di antivirale per uso esterno (crema) siano poco efficaci e non li raccomandano perché non esiste una prova chiara della loro efficacia.
 
Negli Stati Uniti esiste dal 2011 una crema contro l’herpes labiale a base di aciclovir (5%) e di idrocortisone (1%). In Europa non esiste, a nostra conoscenza, una crema di questo tipo. In ogni caso un farmacista può prepararla su prescrizione medica.
Per molto tempo si è pensato che il cortisone fosse controindicato nella cura dell’herpes labiale. Per la cura delle lesioni provocate dall’herpes, tuttavia,  sembra che questa crema sia più efficace di una preparazione a base di solo aciclovir: si sono osservate un numero minore di ulcere e un tempo di guarigione significativamente più corto.
 
Esistono anche altre molecole che hanno un effetto positivo sul virus dell’herpes e affini all’aciclovir, come il valaciclovir, il penciclovir o il famciclovir. È consigliabile assumere questi farmaci sotto forma di compresse a base di aciclovir o di valaciclovir per esempio solamente in caso di attacchi frequenti di herpes labiale (più di 6 all’anno). Questi farmaci sono in vendita dietro prescrizione medica. Parlate con il vostro medico per farvi prescrivere la molecola migliore.
 
Si possono usare anche creme a base di solfato di zinco liberamente in vendita in farmacia; queste pomate servono per disinfettare e seccare le vescicole e vanno generalmente applicate con la comparsa dell’herpes, chiedete consiglio al vostro farmacista per dei prodotti specifici a base di zinco.
 
Potete anche usare dei patch invisibili (per esempio Compeed® Herpes), da applicare sull’herpes, un farmaco a base di idrocolloide. Efficace per favorire la formazione di croste, aiuta la cicatrizzazione, limita la sensazione di bruciore o di dolore e impedisce di contagiare altre persone.
Sul mercato statunitense e francese si possono trovare creme a base di docosanolo in libera vendita (venduto in Francia con il nome Erazaban® dei laboratori Tonipharm, e negli Stati Uniti sotto il nome Abreva ®: in Svizzera, secondo le nostre informazioni, questo farmaco non è disponibile sul mercato nazionale).
 
Il docosanolo è un alcool grasso con un effetto antivirale contro l'herpes. Si tratta di un trattamento da utilizzare durante le prime fasi (per es. la fase prodromica) dell'herpes labiale. Secondo uno studio contro placebo, la durata media di guarigione è stata di 4,1 giorni per il docosanolo e di 4,89 giorni per il placebo: la differenza è dunque di 0,7 giorni. Sarebbe potuto essere interessante condurre uno studio comparativo con l'aciclovir (secondo le nostre fonti, per il momento non esiste nessuno studio). Alcuni studi negativi hanno dimostrato, tuttavia, che il doconasolo non vanterebbe un'efficacia rilevante nella terapia contro l'herpes labiale.
 
Per la posologia e le controindicazioni, chiedete consiglio al medico o al farmacista.
 
Osservazione: purtroppo i trattamenti contro l'herpes labiale a disposizione attualmente curano i sintomi e non la causa ed è quindi necessario ripetere i trattamenti con la ricomparsa dell’herpes e dei primi pizzicori.
 
Fitoterapia herpes labiale
 
- La melissa, grazie ai suoi oli essenziali, applicata in pomata sulla vescicola della febbre delle labbra, eserciterebbe un effetto antivirale e allevierebbe efficacemente l’herpes labiale (provato da studi clinici).
 
Esistono anche preparati (in Francia soprattutto) a base di oli essenziali di timo, di ginepro, di maggiorana, di ravensara, etc. Chiedete consiglio al vostro farmacista per trovare una pomata adatta per curare l’herpes labiale con gli oli essenziali.
 
Rimedi della nonna herpes labiale
 
 
Omeopatia herpes labiale
 
Esistono diversi rimedi omeopatici che possono essere utili per curare l'herpes labiale:
 
- Vaccinotoxinum 30CH o 9 CH in generale in quantità (da prendere già dai primi sintomi), posologia: 2-3 volte al dì.
 
- Rhus toxicodendron in 9CH o 7CH in generale in granuli. posologia: come trattamento di base, 3 granuli alla volta da ripetere durante la giornata (p. es. 6 volte al dì), lontano dai pasti.
 
Per maggiori informazioni chiedete consiglio a un omeopata.
 
Consigli utili herpes labiale
 
- L'applicazione di un cubetto di ghiaccio sull’herpes per qualche minuto più volte al giorno permette di alleviare la sensazione di dolore e diminuire lo sviluppo del virus.
 
Questo meccanismo si basa sul freddo che può avere un effetto negativo sul virus e sul principio che il freddo ha sempre un effetto calmante e antidolorifico.
 
- Applicare le creme antivirali già dai primi sintomi, il più presto possibile!
In genere, l’applicazione di creme antierpetiche una volta che sono comparse le vescicole non è più veramente utile.
 
- Evitare di baciare altre persone soprattutto nei momenti di picco (fase acuta) perché la contagio è massimo! L'herpes labiale è una malattia fortemente contagiosa
 
- Evitare di toccare o grattare le vescicole, attenzione a non toccarsi gli occhi
 
- Evitare i contatti ravvicinati con bambini piccoli o con eczemi in particolare durante la fase acuta dell'herpes.
 
- Quando le crosticine scompaioni è consigliabile applicare una crema disinfettante o una crema a base di lisozima più volte al giorno.
 
- E’ possibile applicare del miele sull’herpes: secondo uno studio condotto a Dubai, il miele sarebbe efficace quanto i farmaci a base di aciclovir. Per la posologia: applicare il miele direttamente sull’herpes 4 volte al giorno per 15 minuti
 
- Fare attenzione con le lenti a contatto, non umidificatele con la saliva per evitare il rischio di contaminazione dell’occhio (herpes).
 
Prevenzione herpes labiale
 
- Imparate a conoscere i fattori scatenanti dell’herpes: si sa, infatti, che il virus rimane nascosto e può comparire di nuovo in determinate condizioni, come in caso di:
 
- esposizione al sole, responsabile del 15% delle recidive dell’herpes
- mestruazioni e gravidanza
- shock emozionale, stress
- febbre
- indebolimento del sistema immunitario
- raffreddamenti o influenza
 
- E' possibile anche adottare delle misure preventive, sapendo quali sono i fattori che scatenano l’herpes.
 
- Se l’eruzione delle vescicole erpetiche si ripete dopo un’esposizione prolungata al sole, sarà necessario proteggere le labbra con un prodotto solare ad alto grado di protezione prima dell’esposizione (p. es. indice 50+).
 
- Lavarsi bene le mani e rispettare le regole igieniche (evitare di scambiarsi il burro di cacao, rossetto...)
 
- Per le perone che soffrono di herpes labiale che si ripete (più di 6 attacchi all’anno), il medico può prescrivere degli antivirali a titolo preventivo da prendere tutti i giorni. Ciò può essere utile per evitare a tutti i costi di avere l’herpes in un giorno particolare (matrimonio, colloquio di lavoro, presentazione importante,...).
 
- Secondo una teoria sostenuta da alcuni medici, controllare la propria dieta può avere un impatto positivo. Infatti la capsula, che protegge il materiale genetico del virus dell’herpes labiale, è una proteina (composta da aminoacidi). In alcuni alimenti si trovano degli aminoacidi che potrebbero quindi rafforzare il virus dell'herpes. Questi alimenti da evitare (perché ricchi di aminoacidi che si trovano nel virus dell’herpes labiale) sono: cioccolato (specialmente nero), alcuni tipi di frutta come ananas, mandorle e pistacchi.
Come si dice ​herpes labiale nelle altre grandi lingue ?
 in inglese: cold sores  in tedesco: Fieberbläschen
France in francese: l'herpès labial  in spagnolo: herpes
 in portoghese: herpes labial  
 
Informazioni sulla redazione: questo articolo è stato modificato il 08.03.2014.