Caricamento

Mal di denti

 

Riassunto mal di denti

mal di denti

Il mal di denti può avere varie cause e comporta un grosso fastidio per il paziente. Può colpire a qualsiasi età, indipendentemente dal sesso, anche se, tendenzialmente, il mal di denti è più frequente nelle classi meno abbienti a causa della scarsa igiene orale e della conseguente presenza di carie.

Tra le cause del mal di denti spiccano le carie, problemi alla polpa del dente e alla gengiva, sensibilità ad alimenti caldi o freddi, usura dello smalto, ascessi, ecc.
 
I trattamenti mirano ad alleviare il dolore e il dentista normalmente prescrive analgesici, antinfiammatori, antibiotici o interventi chirurgici, a seconda del caso.
 
Mantenere una buona igiene orale evita problemi di carie e infiammazioni, prevenendo molte della cause del mal di denti.
 
Definizione mal di denti
 
Il mal di denti è un problema che interessa una buona percentuale della popolazione di età diverse. Per definizione, di tratta di qualsiasi dolore che interessa i denti con un’intensità che varia da lieve a moderata e forte.
 
Il mal di denti può riguardare un dente in particolare o la regione attorno a esso, ma può estendersi anche alla mascella e al viso.
 
Epidemiologia mal di denti
 
Esistono pochi studi e dati nazionali e internazionali sull’incidenza del mal di denti, ma si sa che può colpire qualsiasi persona in qualsiasi fascia d’età e di entrambi i sessi, dato che il mal di denti è causato da fattori diversi.
 
In Brasile, stando ai dati del Ministero della Salute del 2002-2003, la percentuale di adolescenti che hanno sofferto di mal di denti è stata del 35,7%, la percentuale di adulti del 34,8% e la percentuale di anziani del 22,2%. Negli USA, stando ai dati raccolti da uno studio, la percentuale di adulti che hanno sofferto di mal di denti è stata del 12-14,5%, mentre la percentuale di bambini e adolescenti è stata dell'8-14,1%.
 
Cause mal di denti
 
Cause mal di dentiEsistono diverse cause del mal di denti. La più comune rimane la presenza di carie, causate a loro volta da una scarsa igiene orale. Altre cause sono:
 
- Ascessi;
 
- Mal di orecchie;
 
- Lesioni della mascella, della bocca o della gengiva;
 
- Sinusite;
 
- Sensibilità ad alimenti o liquidi freddi o caldi;
 
- Bruxismo (digrignare i denti);
 
- Problemi alle parti interne del dente (come la polpa);
 
- Infezioni come le carie, ecc;
 
- Dolori al collo, alla testa, alla mascella, ecc;
 
- Usura dello smalto, con esposizione della dentina (corpo del dente);
 
- Infiammazioni della gengiva;
 
- Altre malattie come herpes simplex, gengivostomatite erpetica, ecc.
 
Oltre a queste cause, ce ne sono altre che il dentista chirurgo può valutare per scegliere il trattamento più adatto.
 
Persone a rischio mal di denti
 
Alcuni ricercatori hanno osservato che avere un reddito basso, non andare dal dentista per dei controlli, perdere dei denti, avere disturbi mentali comuni ed essere di sesso maschile aumenta la possibilità di soffrire di mal di denti.
 
Il fatto che il disturbo sia più Il fatto che il disturbo sia più Il fatto che il disturbo sia più frequente nelle persone a basso reddito sarebbe spiegato dal fatto che le persone con un buon livello di istruzione e un reddito più alto cercano i servizi preventivi con maggiore frequenza, hanno un'alimentazione migliore, si curano di più per quanto riguarda la prevenzione in generale e soffrono meno di problemi ai denti e alla bocca rispetto alle persone con un livello di istruzione più basso e un reddito inferiore.
 
Sintomi mal di denti
 
Il mal di denti di norma compare all’improvviso e la sua intensità può variare da un piccolo fastidio a un dolore forte. Questi dolori, poi, possono estendersi alla mascella, alla testa e alle orecchie.
 
Il dolore di solito peggiora quando si mangia o si beve. Se il dolore è causato da sensibilità, peggiora se si ingeriscono alimenti o liquidi molto caldi o molto freddi. I dolori possono peggiorare anche se ci si distende, perché aumenta la pressione sul dente.
 
I sintomi tipici del mal di denti comprendono:
 
- Dolore quando si mastica;
 
- Dolori quando si ingeriscono alimenti o liquidi molto caldi o molto freddi;
 
- Sanguinamento a livello dei denti e/o delle gengive;
 
- Gonfiore intorno ai denti;
 
- Gonfiore diffuso.
 
Diagnosi mal di denti
 
La diagnosi del mal di denti viene formulata dal dentista che analizza il quadro clinico del paziente e verifica le cause del dolore. Esistono diverse tecniche che possono aiutare nell’individuazione della causa del mal di denti, come l'analisi visiva dei denti e l'uso di radiografie per verificare la presenza di carie, di fratture a livello dell'osso, ecc.
 
Complicazioni mal di denti
 
In alcuni casi, il mal di denti può nascondere complicazioni che vanno oltre le infiammazioni della polpa, le carie, le lesioni della gengiva, ecc. In quei casi, il mal di denti è sempre il risultato di altre complicazioni, non ne è mai la causa. Queste complicazioni possono essere il risultato di altre malattie, ma anche di un trattamento di chemioterapia o radioterapia. È sempre importante che il dentista faccia un'analisi ampia del quadro clinico del paziente.
 
Trattamento mal di denti
 
La terapia per il mal di denti dipende da ogni singolo caso e dalle cause del dolore. Normalmente i dentisti suggeriscono farmaci come aspirina, paracetamolo, ibuprofene o altri antinfiammatori/analgesici per alleviare il dolore.
 
A seconda dei casi, il dentista può scegliere anche una terapia non farmacologica. Infatti, se il mal di denti è causato da una carie, questa va rimossa e sostituita da un’otturazione; se la polpa del dente è infetta (in caso di pulpite), il dente va devitalizzato rimuovendo la polpa del dente e sostituendola con una pasta; se è in corso un’infezione del dente, è necessario usare antibiotici specifici.
 
È sempre importante che i mal di denti vengano curati in fretta perché, oltre a migliorare la qualità di vita del paziente, si evitano in questo modo che eventuali infezioni si diffondano ai seni paranasali e all’osso mascellare, causando una setticemia.
 
Fitoterapia mal di denti
 
Esistono molti trattamenti con piante medicinali che hanno l’obiettivo di diminuire l’intensità del dolore. Tra questi:
 
Fitoterapia mal di denti- Olio di chiodi di garofano – è importante che il dentista sia al corrente dell’uso di questo prodotto e ne indici la dose corretta, perché una dose eccessiva può essere tossica.
 
- Aglio schiacciato – applicato vicino al dente dolorante.
 
- Malva – applicata vicino al dente dolorante.
 
- Ruta (Ruta graveolens) – da usare impastandola con un po’ d’acqua e applicandola con un batuffolo di cotone nella regione del dente dolorante.
 
- Menta – il succo della pianta può essere applicato con un batuffolo di cotone nella regione dolorante.
 
È sempre importante che il medico sia al corrente dell’uso di qualsiasi pianta medicinale.
 
Rimedi della nonna mal di denti
 
 
 
Omeopatia mal di denti
 
Omeopatia mal di dentiL’omeopatia può ridurre il mal di denti del paziente. Alcuni dei farmaci omeopatici usati per il controllo del dolore sono:
 
- Arnica;
- Belladona;
- Bryonia;
- Chamomila;
- Coffea curada;
- Hepar sulfur;
- Hypericum;
- Mercurius solubilis;
- Calcium fluoricum;
- Ferrum metallicum, ecc.
 
Le dosi devono essere indicate dal medico a seconda delle necessità di ogni singolo paziente.
 
Un altro farmaco indicato è il complesso omeopatico plantago major Almeida Prado 7: Plantago major 1CH + Staphysagria 2CH + Spigelia anthelmia 1CH + Colocynthis 2CH.
 
Consigli utili mal di denti
 
- Molti mal di denti sono causati da ipersensibilità ad alimenti caldi e freddi. Oggigiorno esistono molti dentifrici utili per diminuire la sensibilità alla temperatura. Parlatene con il vostro dentista per scoprire qual è il prodotto più adatto a voi;
 
- Mantenere una buona igiene orale.
 
- Scaldare un panno e appoggiarlo sul lato del viso corrispondente al dente che causa dolore;
 
- Fare degli sciacqui con acqua calda e sale, se il dolore non dipende da sensibilità ad alimenti e liquidi caldi;
 
- Se il dolore non passa applicando il panno caldo, alternarlo a un panno freddo;
 
- Applicare analgesici sul dente, seguendo le istruzioni del medico.
 
Prevenzione mal di denti
 
Spesso il mal di denti è causato da cattive abitudini per quanto riguarda l’igiene orale. E’ importante mantenere la bocca sana e pulita per evitare infiammazioni e infezioni.
 
È necessario lavare i denti tutti i giorni dopo ogni pasto. Anche l’uso del filo interdentale è importante perché toglie i residui di cibo rimasti tra i denti che lo spazzolino non riesce a rimuovere. È importante anche cambiare lo spazzolino ogni tre mesi perché dopo questo periodo perde la sua capacità di pulizia. Inoltre, il dentista può consigliare l’uso di sciacqui e colluttori per mantenere l’igiene dei denti.
 
È importante farsi visitare regolarmente dal dentista affinché verifichi lo stato di salute della vostra bocca.
Come si dice mal di denti nelle altre grandi lingue ?
 in inglese: -  in tedesco : -
France in francese: maux de dents  in spagnolo: -
 in portoghese: dor de dente  
 
Informazioni sulla redazione: questo articolo è stato modificato il 22.05.2014.