Caricamento

Sinusite

 

Introduzione sinusite

SinusiteLa sinusite è un’infiammazione della mucosa dei seni nasali. I seni (paranasali) sono cavità che si trovano nelle ossa del cranio, localizzate in prossimità della cavità nasale (vedi foto) e che si riempiono di aria. Maggiori spiegazioni sui diversi gruppi di seni alla sezione definizione sinusite
 
Si distingue la sinusite acuta dalla sinusite cronica. La sinusite acuta compare tipicamente di inverno e dura al massimo qualche settimana, mentre la sinusite cronica, come indica il nome, ha una durata più lunga (superiore a 3 mesi). In questo dossier viene trattata solo la sinusite acuta.
 
Nella maggior parte dei casi le cause della sinusite sono virali (provocate da un raffreddore stagionale, da un’influenza o da un raffreddamento), ma talvolta possono avere un’origine batterica in caso, per esempio, di superinfezione dopo un’influenza o un raffreddamento. In passato si pensava che per la sinusite fosse necessario un trattamento antibiotico, ma uno studio americano pubblicato agli inizi del 2012 ha dimostrato la scarsa efficacia degli antibiotici in caso di sinusite batterica acuta (vedi anche trattamento sinusite e cause sinusite). 
 
I sintomi classici di una sinusite acuta sono nella maggior parte dei casi mal di testa, dolori, stanchezza, tosse o raffreddore con o senza secrezioni nasali purulente. 
 
Malattie sinusiteIl trattamento della sinusite acuta può essere sintomatico, in caso di sinusite virale, con antidolorifici, soluzione fisiologica o inalazioni. Vista la scarsa efficacia degli antibiotici, in caso di sinusite d'origine batterica, il medico potrà quindi prescrivere lo stresso trattamento usato per le sinusiti virali. Per la sinusite di origine batterica il medico potrà anche prescrivere degli antinfiammatori. 
  
La fitoterapia e alcuni rimedi naturali possono curare la sinusite soprattutto di origine virale in modo efficace ed economico, come, per esempio, il timo, l’eucalipto o il pino silvestre.
Un altro rimedio efficace è la soluzione fisiologica a base, molto semplicemente, di acqua e sale.
Scopri tutte le piante medicinali e i rimedi della nonna per curare la sinusite in modo
naturale
 
Per concludere questo riassunto ecco alcuni buoni consigli utili in caso di sinusite: bere regolarmente, umifidicare il proprio appartamento (per esempio con un umidificatore), curare al più presto un raffreddamento o un raffreddore per evitare le complicazioni batteriche spesso sintomo di una sinusite,... 

Creafarma.com vi consiglia

A chi rivolgersi in caso di sinusite acuta ?
Attenzione: in caso di sinusite cronica è necessario recarsi dal proprio medico di famiglia o un medico ORL.

FARMACIA
Il farmacista - automedicazione
In caso di sinusite acuta senza complicazioni e con una durata inferiore ai 7 giorni, vi consigliamo di consultare un farmacista. Esistono sul mercato farmaci in vendita libera per calmare i dolori e il mal di testa, liberare i seni per esempio con della soluzione fisiologica, combattere la tosse, ecc. La maggior parte dei farmaci in vendita libera curano solo i sintomi e non la causa.  
 
Il farmacista può anche orientarvi verso il medico in caso di necessità (sinusite batterica, sinusite cronica). 

MEDICO DI BASE - SPECIALISTI - OSPEDALE
Il medico di base - medico ORL

In caso di sinusite acuta con una durata superiore ai 7 giorni, segnale in genere di una superinfezione batterica è necessario recarsi da un medico. Stando alle nostre informazioni, una sinusite acuta batterica classica può essere trattata senza problemi da un medico generico che, in caso di complicazioni, vi orienterà verso uno specialista (es. ORL).

Definizione

La sinusite è un’infiammazione della mucosa dei seni nasali che può interessare uno o più seni; i seni sono cavità chiuse del naso integrate nelle ossa del cranio. Visto che il naso e le sue mucose sono collegate ai seni, in caso di raffreddore, i microbi (batteri,...) possono risalire attraverso il naso e raggiungere i seni: si parla allora di sinusite acuta.

Si osserva, quindi, un legame importante tra la sinusite e il raffreddore (stagionale) o i raffreddamenti.

SinusiteEsistono diversi gruppi di seni paranasali (vedi foto):
- i seni mascellari (due)
- i seni frontali (due)
- i seni etmoidali (se ne contano da 10 a 20)
- i seni sfenoidali (due)
Nei neonati sono presenti solamente i seni mascellari e i seni etmoidali, lo sviluppo dei seni frontali avviene verso i due anni e quello dei seni sferoidali verso l’età di tre anni.

Sinusite acuta o sinusite cronica
Si distingue comunque la sinusite acuta (scatenata in genere in seguito a un raffreddore o a un raffreddamento) dalla sinusite cronica (che dura per più di 3 mesi). A titolo informativo, la sinusite cronica sarebbe la malattia cronica più frequente negli USA; si tratta dunque di un’infiammazione che riguarda una fetta molto significativa della popolazione.

Si noti che, in caso di sinusite, la mucosa dei seni tende a produrre muco in eccesso che ostruisce i seni, causando sintomi fastidiosi e dolorosi.

Cause

La sinusite può essere causata da:

- raffreddore di stagione, spesso provocato da un virus (che può comportare una superinfezione batterica, vedi sotto e alla sezione trattamento sinusite)

- malattie batteriche (infezioni batteriche)

- raffreddamento (virale)

- allergia (p. es. la febbre da fieno)

- problemi dentali

- il bagno in mare, per esempio per i subacquei

- problemi di malformazioni nasali

- polipi nasali

-  mucoviscidosi

-  ... (non si conoscono tutte le cause della sinusite, in particolare quelle della sinusite cronica).

Sintomi

I principali sintomi della sinusite sono:

- mal de testa (si avverte spesso una pressione a livello degli occhi)

- stanchezza (soprattutto in caso di sinusite cronica)

- dolore che colpisce la testa, con ipersensibilità a livello del viso (maggiore quando si inclina la testa). Il dolore può essere localizzato e variare di intensità a seconda del seno o sei seni nasali colpiti.

- secrezioni nasali spesso di colore giallo-verde e spesse, (soprattutto in caso di sinusite di origine batterica, vedi sotto), l'odore può talvolta essere nauseabondo.

- presenza di muco che passa dal naso nella bocca

- ostruzione nasale (raffreddore), respirazione attraverso il naso difficile

- talvolta mal di denti (se sono colpiti i seni dietro ai denti)

- talvolta occhi rossi e gonfi

- talvolta febbre (soprattutto nei bambini)

Osservazione: rivolgetevi a un medico se la sinusite dura a lungo (più di 7 giorni), diventa frequente (più volte all’anno) o è accompagnata da sintomi sospetti (perdita di sangue,...).

Diagnosi

La diagnosi della sinusite viene in genere fatta con un esame clinico del paziente presso il medico.

Talvolta e in caso di dubbio per quanto riguarda la diagnosi, il medico può fare degli esami o dei test come una radiografia o usare altre tecniche mediche come una tomografia.

Complicazioni

In alcuni casi e in assenza di trattamento, una sinusite di origine batterica può comportare complicanze come una meningite o delle otiti (infiammazione dell’orecchio).

Seni sani e seni infiammati (pieni di liquido)
 
Sinusite

Differenze tra la sinusite acuta di origine virale e la sinusite acuta di origine batterica


In caso di sinusite acuta di origine batterica le secrezioni nasali sono spesso di colore giallo-verde, dense e purulente.
In caso di sinusite di origine virale le secrezioni sono meno purulente.

Durata dei sintomi dei diversi tipi di sinusite
Tipo di sinusite

Durata

Sinusite acuta di origine virale (spesso associata a un’influenza o a un raffreddamento)

7-10 giorni o meno

Sinusite acuta di origine batterica

Da 10 giorni a circa 12 settimane

Sinusite cronica

Più di 12 settimane (3 mesi)


Trattamento

Trattamento della sinusite acuta (virale e batterica)

Sinusite d'origine virale

Contro la sinusite d'origine virale il farmacista o il medico potranno consigliare:
- Contro il dolore: un antidolorifico, per esempio delle compresse a base di paracetamolo

- Per liberare e pulire le cavità (i cosiddetti seni paranasali):

- spray nasali o compresse decongestionanti (a base di vasocostrittori) o spray nasali a basi di corticosteroidi (generalmente in vendita su ricetta medica)

- acqua fisiologica (=soluzione fisiologica)

- inalazioni, per esempio a base di piante (vedi anche buoni consigli)

Sinusite d'origine batterica

Se la sinusite si protrae per più di 7 giorni e in presenza di sintomi rilevanti (febbre elevata, forti dolori, secrezioni nasali purulente), è necessario consultare rapidamente un medico, poichè potrebbe trattarsi di una sovrainfezione batterica o di una vera e propria di un infezione batterica: nei casi più severi vengono a volte prescritti degli antibiotici (es. Amoxicillina).

Uno studio americano pubblicato agli inizi del 2012 ha dimostrato tuttavia l'inefficacia del trattamento antibiotico (ad esempio a base di Amoxicillina) in caso di sinusite batterica acuta in confronto al trattamento placebo. Per approfondimenti, leggere sotto nella rubrica (Cosa bisogna sapere sul trattamento della sinusite e antibiotici e sinusite).

Per ridurre l'infiammazione dovuta alla sinusite, il medico potrà anche precrivere degli antinfiammatori (Ibuprofene, Diclofenac, Aspirina,..) o dei cortisonici.

Cosa bisogna sapere sul trattamento della sinusite

- Si stima che circa il 2% delle influenze e delle malattie da raffreddamento (incluso il raffreddore) possono evolvere in una sinusite di origine batterica.
- Al contrario, in circa il 75% dei casi, si svilupperà una sinusite d'origine virale a seguito di un'influenza o di un raffreddamento.
- Si stima che, negli Stati Uniti, un antibiotico su cinque sia prescritto per il trattamento della sinusite.

Antibiotici e sinusite

1. I casi di sinusite acuta virale sono quindi ben più frequenti dei casi di sinusite acuta batterica. Per questo motivo bisogna fare attenzione a non usare antibiotici se non in caso di sinusite d'origine batterica e, come visto  qui sopra, solo per le infezioni batteriche gravi o che durino a lungo. Attenzione: non eccedere nell'uso di antibiotici, poichè, lo ricordiamo ancora una volta, gli antibiotici sono inutili in caso di sinusite d'origine virale!

2. Uno studio statunitense del 2011 ha mostrato  uno spreco enorme di antibiotici per la cura della sinusite: gli americani parlano di "overtreatment". Infatti molti medici prescrivono inutilmente antibiotici anche quando la sinusite è d'origine virale. Oltre a generare delle spese inutili per il sistema sanitario americano, questo aumenta anche la resistenza agli antibiotici, con la conseguenza che alla fine gli antibiotici risulteranno meno efficaci

3. Uno studio americano pubblicato nel febbraio del 2012 sul "Journal of the American Medical Association" ha dimostrato l'inefficacia della terapia antibiotica in caso di sinusite batterica acuta nell’alleviare o diminuire i sintomi associati alla sinusite. Si tratta di uno studio in un certo senso rivoluzionario, dato che l’ambiente medico-scientifico ha per lungo tempo creduto all'efficacia degli antibiotici in caso di sinusite batterica acuta.

A questo studio hanno partecipato 166 volontari affetti da sinusite batterica acuta, suddivisi in due gruppi: al primo gruppo è stata somministrata dell'amoxicillina (antibiotico molto prescritto in caso di sinusite) e al secondo un placebo. Risultato: non è stata osservata nessuna differenza sigificativa. Nei 2 gruppi non si sono notate differenze, nè per quanto riguarda la diminuzione dei sintomi, nè rispetto  ad altri dati interessanti, come il livello d'assenteismo al lavoro o una maggiorre difficoltà nello svolgimento dei compiti quotidiani.

A seguito di questo studio, in caso di sinusite batterica acuta leggera o moderata, i medici raccomandano ormai di non utilizzare antibiotici e di prescrivere lo stesso trattamento utilizzato in caso di sinusite virale acuta (decongestionanti, acqua fisiologia, etc.). Tuttavia, in caso di sinusite batterica acuta grave o che si protrae da lungo tempo (per es. più di 10 giorni), il medico potrà decidere il trattamento più adeguato (antibiotico o meno).

Trattamento della sinusite cronica

Il trattamento della sinusite cronica (vedi definizione di sinusite) è di competenza medica: i trattamenti a disposizione possono essere medicamentosi (antibiotici, antinfiammatori, cortisonici, etc) oppure in alcuni casi chirurgici (pulizia dei seni paranasali). Chiedere consiglio al medico.

Piante

Le seguenti piante medicinali hanno mostrato una buona efficacia contro la sinusite, principalmente se usate sotto forma di inalazioni (rimedio molto utile per sbloccare i seni, vedi anche alla sezione buoni consigli), compresse o sciroppi.

Le piante medicinali o “i rimedi della nonna” descritti qui sotto, possono essere tranquillamente utilizzati in caso di sinusite virale acuta. In caso di sinusite d'origine batterica, invece, è preferibile consultare il medico.

A base di una sola pianta medicinale:

- Il timo, pianta con una forte azione disinfettante, da usare principalmente sotto forma di olio essenziale per fare delle inalazioni.

- L'eucalipto, pianta disinfettante, da usare principalmente sotto forma di olio essenziale per fare delle inalazioni.

- il pino silvestre, da usare sotto forma di olio essenziale per fare delle inalazioni.

A base di varie piante medicinali:

In Svizzera esiste un prodotto che sembra efficace per la sinusite sia acuta che cronica, chiamato Sinupret®, a base di varie piante: radice di genziana, fiori di primula maggiore, romice crespo, fiori di sambuco e verbena. Da prendere sotto forma di compresse (in vendita in farmacia) o di sciroppo.

Rimedi della nonna

Rimedi della nonna contro la sinusite

Consigli utili

- Usare della soluzione fisiologica (o acqua salata): instillarla nel naso regolarmente. Rimedio che potete preparare voi stessi o in vendita in farmacia.

- Fare delle inalazioni (per esempi o a base di olio essenziale di origine vegetale, vedi piante) può rivelarsi molto efficace in caso di sinusite, perché il vapor di acqua penetra in modo regolare e dolce nel naso.

- Bere regolarmente: bere migliora lo stato della sinusite.

- Usare un umidificatore, soprattutto di inverno, quando l’aria negli appartamenti è più secca. In caso di sinusite, permette di mantenere umide le mucose del naso e dei seni, fluidificando il muco e calmando la sinusite; l'effetto è anche preventivo.

- È possibile usare anche Baume de Tigre®, preferibilmente in confezione rossa (in vendita in farmacia), e applicarne una piccola quantità sulle arcate sopraccigliari, massaggiando e ripetendo l’operazione. Attenzione, comunque, a non fare entrare il prodotto in contatto con gli occhi (irritante).

- Consumare vitamina C: si tratta di uno stimolante per combattere l’infiammazione (la sinusite è una malattia infiammatoria).

- Cercare di curare al meglio e rapidamente un raffreddamento o un raffreddore, perché spesso la sinusite acuta si manifesta proprio perché queste due infezioni non vengono adeguatamente curate con conseguente superinfezione batterica che provoca una sinusite.

- Se vi state sottoponendo a un trattamento antibiotico contro la sinusite, non interrompetelo mai prima della fine prevista dal medico anche se i sintomi spariscono: è necessario seguire sempre esattamente le indicazioni del medico e del farmacista per quanto riguarda la posologia per evitare una ricaduta e di sviluppare una resistenza agli antibiotici.

- Evitare di fumare e di esporsi al tabagismo passivo.

 
Come si dice ​sinusite nelle altre grandi lingue ?
 in inglese: sinusitis  in tedesco: Nebenhöhlenentzündung  -  Sinusitis
France in francese: sinusite  in spagnolo: sinusitis
 in portoghese: sinusite  
 
Informazioni sulla redazione: questo articolo è stato modificato il 17.02.2014.